SERVIZI EDUCATIVI A SUPPORTO DI MINORI E FAMIGLIE

educ  Interventi a sostegno dei minori e delle famiglie che vivono situazioni di disagio, fragilità o povertà educativa.

In collaborazione con il servizio USSI Minori dell’Azienda USL Bologna del Distretto Pianura Est, vengono attivati interventi a sostegno dei minori e delle famiglie che vivono situazioni di disagio, fragilità o povertà educativa. Ogni intervento viene caratterizzato dalla costruzione di uno spazio educativo significativo, dove poter costruire e saldare una relazione educativa di spessore. Operativamente l’educatore si pone come soggetto che, a partire dall’ascolto del minore e del genitore, promuove e condivide un percorso di emancipazione dalla situazione di difficoltà in cui si trova. Tale metodologia permette di definire via via patti condivisi tra figura educativa e minore/famiglia, che favoriscono l’aumento di consapevolezza delle proprie risorse, ponendo il soggetto in difficoltà in un percorso di scoperta e sviluppo delle proprie potenzialità, per accompagnarlo in un percorso di attivazione e responsabilizzazione.

Nel mondo del minore la prima esperienza di socializzazione ed il luogo in cui viene costruita l’identità e la personalità è la famiglia, spazio in cui si manifesta il ruolo e la responsabilità genitoriale. I progetti di sostegno alla genitorialità, vengono messi in atto nell’ottica di prevenire l’istituzionalizzazione del minore o il reinserimento nel tessuto familiare e sociale dopo l’eventuale accoglienza in comunità o in nuclei affidatari. Obiettivo principale quindi di tali progetti, è sostenere e potenziare il contesto familiare e le relative responsabilità genitoriali, attraverso l’analisi del nucleo familiare e delle sue molteplici dinamiche. 

Vengono attivati interventi di supporto, atti a tutelare principalmente il minore, ma contemporaneamente ad accompagnare ed aiutare i genitori ad individuare e comprendere i bisogni propri e dei figli, affinché possano recuperare e fortificare le proprie competenze e responsabilità genitoriali.

In stretto raccordo con l’USSI Minori e conformemente all’applicazione delle disposizioni del Tribunale dei Minori, il personale educativo della cooperativa gestisce anche incontri protetti e vigilati tra genitori e minori. Attraverso un raccordo costante con il referente del servizio inviante, tali interventi consentono di monitorare l’andamento delle relazioni tra genitore e minore, e valutare la presenza e la salvaguardia delle condizioni essenziali al benessere del minore, fino alla piena autonomia del rapporto tra il genitore e il minore, che sottende alla conclusione dell’intervento.

Dal 2010 la Cooperativa è attiva sul fronte dell’Antidispersione scolastica attraverso interventi educativi personalizzati, finalizzati al reinserimento nel percorso formativo e scolastico di minori in difficoltà. Gli educatori della Cooperativa operano a fianco dei minori che sono a rischio di abbandono o hanno già lasciato la scuola, per aiutarli a ritrovare le motivazioni per proseguire l’iter scolastico, accompagnandoli e orientandoli anche verso scelte formative future. Vengono proposti momenti di stage e tirocini formativi per la costruzione di concrete prospettive lavorative.

01